Responsive image
Joseph Vogl

Sull'esitare

Saggio

Traduzione dal tedesco di Francesca Ilardi

agli-estremi dell'Occidente
2010, pp. 126, 12,5x20,5cm

ISBN: 9788887510638
€ 14,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 14,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Prendendo le mosse dall'analisi freudiana del Mosè di Michelangelo l'autore sviluppa una teoria dell'esitare, anzi un vero e proprio sistema fondato sull'esitazione. L'esitazione rende visibile la dimensione del tempo e della storia e stimola quindi il senso della possibilità.
La funzione dell'esitare, il ruolo della posticipazione, dell'incertezza, dell'indugio, emerge come fenomeno di contrappunto nella storia del mondo occidentale dominata dall'azione.
Il libro è la versione ampliata della lezione inaugurale tenuta da J. Vogl alla Humboldt-Universität di Berlino

 

Autore

Joseph Vogl

Filosofo e critico letterario tedesco, è una delle figure emergenti nell'ambito della filosofia contemporanea tedesca e nel panorama culturale europeo. È titolare della cattedra di Letteratura tedesca contemporanea, Critica culturale e media alla Humboldt-Universitat di Berlino.
Autore di vari saggi, è stato il traduttore in lingua tedesca di alcuni fra i testi fondamentali della nuova filosofia francese, in particolare dei testi di G. Deleuze e J.-F. Lyotard.
O barra O lo introduce per la prima volta in Italia

Recensioni
Marco Belpoliti, Tutto Libri, 02/10/2010

Così amletici (e così potenti)

Materiali

“Colui che non esita annulla la possibilità che tutto possa anche essere diversamente” L'esitazione è uno stato dell'essere che, lungi dal costituire una semplice sospensione dell'azione, segna quella soglia tra l'agire e il non agire dove si apre uno spazio intermedio di pura potenza creativa.