Responsive image
Yves Klein

Verso l'immateriale dell'arte

A cura di: Giuliana Prucca
Prefazione di: Andrea Del Guercio

agli-estremi dell'Occidente
2009, pp. 152, 12,5x20,5

ISBN: 9788887510591
€ 12,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Sinossi

Edita per la prima volta in Italia, la famosa Conferenza che Yves Klein tenne alla Sorbona nel 1959 trasmette, con la forza comunicativa e l'ironia di cui era capace l'artista, la visione complessiva della sua nuova concezione dell'arte. "Voglio superare l'arte – superare la sensibilità – superare la vita – voglio raggiungere il vuoto": questo il progetto di Klein, che mirava alla cancellazione dei mezzi e delle forme tradizionali dell'arte e alla sua evoluzione verso l'immateriale. Seguono altri scritti di Klein che testimoniano la volontà di partecipare a un importante rinnovamento dell'arte. Volendo poi considerare i legami dell'artista con l'Italia, una parte della raccolta è dedicata agli scritti italiani di chi ne riconobbe l'opera: Pierre Restany che, nelle mostre del '57 e del '61 alla Galleria Apollinaire di Guido Le Noci a Milano, lo consacrò "conquistatore dell'immateriale e padrone del vuoto"; Dino Buzzati che scrisse il primo articolo sull'artista; Lucio Fontana che parlando di Klein sintetizzò: "L'arte diventerà infinito, immensità, immateriale, filosofia... Basta con la funzione borghese dell'arte! Apriamo le porte".

Autore

Yves Klein

Figlio d'arte, dopo gli studi e i viaggi attraverso l'Europa, nel 1952 s'imbarca per il Giappone e diviene esperto di arti marziali antiche. Nel 1955 si stabilisce a Parigi per dedicarsi esclusivamente alla pittura. Rappresenta un punto di riferimento obbligato della pittura contemporanea, avendo operato negli anni ‘60 per la cancellazione dei mezzi e delle forme tradizionali dell'arte. Esponente dei Nouveaux réalistes, Klein pone le basi di un nuovo linguaggio dell'arte “veicolo delle energie cosmiche” e di una “teoria monocroma” quale espressione delle sue emozioni.

Recensioni
Stefano Castelli, Exibart, 28/09/2009

Libere cadute

Simona Maggiorelli, Left, 10/06/2009

Quel Cagliostro di Yves Klein