Responsive image
Luciano Eletti

Lo sguardo oscillante

Oltre l'occhio fotografico

gli Antecedenti
2003, pp. 64, 10.3x16.9cm

ISBN: 9788887510133
€ 5,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 5,20
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Sinossi

L'autore s'interroga sul vedere in quanto attività appercettiva indagandolo da un particolare luogo di osservazione che considera il fattore Assenza. Per disegnare le possibilità di una risposta alla domanda apparentemente oziosa "che cosa vediamo quando vedia-mo?”, egli non esita a introdurre l'attitudine filosofica in mondi estranei, costruendo un itine-rario privo di paragoni: dall'esame dei fondamenti teoretici di Astratta Commedia, pièce di Paolo Ferrari, dall'impostazione del rapporto tra pensa-re come gesto anche artistico e produzione industriale, alla storia di uno sguardo in cui è impresso il marchio del logos e che ancora non ha imparato a perdere – sebbene già le vetrate delle cattedrali gotiche preannuncino la possibilità di un venir meno dell'oggetto visivo –, a Rembrandt quale occhio pensante che coglie la persona in un oscillare privo dell'anima intesa come sostanza.
Attraverso vie inesplorate l'autore mira alla costituzione di un vedere che sappia finire, che si nutra di scarti, differenze e salti di piani in modo che lo sguardo inizi ad oscillare apren-do nuovi panorami agli occhi della specie umana.

Autore

Luciano Eletti

Dottore in Filosofia, ha pubblicato la monografia Il problema della persona in Antonio Banfi (Firenze 1985) e curato il primo volume delle Opere edite dall'Istituto Banfi (Reggio Emilia 1986). Fa parte dal 1990 dell'équipe di ricerca del Centro Studi Assenza con la quale ha collaborato a diverse pubblicazioni.