Responsive image

Birmania

Il Paese delle pagode d'oro e dei nat

A cura di Maurizio Gatti
Con testi di George Orwell, Rudyard Kipling, Pierre Loti e altri

Occidente_Oriente
2021, pp. 160, 12,5x20,5cm

ISBN: 9788869681059
€ 12,00
In uscita In uscita In uscita
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

La raccolta offre l’opportunità di conoscere alcune particolarità della Birmania (oggi Myanmar) attraverso le testimonianze di scrittori ed esploratori che tra il XIX e il XX secolo visitarono o vissero nel Paese.
George Orwell critica la corruzione dell’amministrazione coloniale inglese prendendo spunto dalla sua esperienza di caccia a un elefante fuori controllo. Il Forest assistant C.V. Warren racconta come si svolgeva l’attività di taglio e trasporto del tek nelle foreste birmane con l’ausilio degli elefanti.
La visione della Pagoda Shwedagon a Rangoon folgora due grandi scrittori come Rudyard Kipling e Pierre Loti che la descrivono con dovizia di particolari in testi ricchi di suggestioni. L’esploratore Eugène Gallois raccoglie nel suo diario di viaggio acute osservazioni sulle città, le pagode e gli usi della popolazione.
A complemento dei testi vengono proposti alcuni miti della tradizione birmana tra cui spicca quello legato al culto dei 37 nat.